Crisi d'impresa

Riduci il rischio, Massimizza il potenziale

Crisi d'Impresa - Analytica

Analytica di OSItalia

è il software di modellazione e analisi decisionale che consente agli utenti di valutare rischi, effettuare previsioni e ottimizzare le decisioni in vari ambiti aziendali ai fini della continuità aziendale.

Analisi Centrale Rischi Avanzata

L’analisi Centrale Rischi Avanzata analizza affidamenti, segnalazioni, sconfinamenti, garanzie e ogni informazione elaborata per istituto e per profondità storica.

Analisi Rating MCC

Fornisce la fascia di ammissibilità al fondo del Medio Credito Centrale e tutte le informazioni di dettaglio su modulo economico – finanziario e sull’andamento aziendale.

Analisi Crisi d’Impresa KPI Bilancio

È l’analisi automatica e storica dei principali indicatori di bilancio. Gli indici di equilibrio economico, finanziario e patrimoniale vengono calcolati sia su bilanci annuali che su quelli infrannuali.

Analisi Crisi d’Impresa Adeguati Assetti

Dal decreto di implementazione ex. art.2086 c.c. al fine della tempestiva rilevazione dei segnali di crisi d’impresa e della verifica della continuità aziendale, con la produzione di report e indicatori a data certa.

software_2
Perche Analytica

La normativa Spiegata in parole semplici

La normativa italiana in materia di crisi d’impresa e insolvenza è stata significativamente riformata con il Decreto Legge 14 del 2019. Questo ha introdotto il nuovo Codice della Crisi d’Impresa e dell’Insolvenza, che integra e modifica la precedente Legge Fallimentare (Legge 155). Il nuovo codice introduce requisiti più stringenti per la gestione delle aziende, in particolare riguardo al monitoraggio della loro solvibilità e continuità aziendale.

Il Codice impone agli imprenditori, amministratori e agli organi di controllo e/o di revisione il dovere di monitorare costantemente la solvibilità dell’azienda e l’esistenza dei presupposti di continuità aziendale. Questo significa che chi gestisce l’azienda deve assicurarsi di avere flussi di cassa sufficienti per coprire tutti gli impegni presi, sia con i fornitori che con le banche, per garantire la stabilità finanziaria dell’azienda.

Inoltre, l’articolo 2086 del Codice Civile stabilisce che l’imprenditore ha il dovere di istituire un assetto organizzativo, amministrativo e contabile adeguato alla natura e alle dimensioni dell’impresa, in modo da rilevare tempestivamente eventuali situazioni di crisi. Questo include la responsabilità degli amministratori, come specificato nell’articolo 2476 del Codice Civile, che devono assicurare la conservazione dell’integrità del patrimonio sociale.

Gli organi di controllo e di revisione hanno il compito di verificare che l’assetto organizzativo dell’impresa sia adeguato e che vi sia un equilibrio economico finanziario, oltre a monitorare l’andamento della gestione. Devono inoltre segnalare immediatamente eventuali indizi di crisi all’organo amministrativo.

Il nuovo Codice della Crisi d’Impresa e dell’Insolvenza si caratterizza per la sua natura preventiva. Attraverso il calcolo di appositi indici e fasi di monitoraggio, permette alle aziende di tenere sotto controllo il loro stato di salute economico, reddituale e patrimoniale. L’obiettivo principale è preservare la continuità aziendale, con una visione lungimirante che mira a risolvere le situazioni di difficoltà prima che diventino insostenibili, favorendo così un approccio costruttivo e proattivo alla gestione aziendale.

In cosa ti aiuta Analytica

Aiuta le aziende a rispettare gli obblighi legali consentendo l’analisi dei dati finanziari e identificando rapidamente eventuali segnali di crisi. Visualizza dati della Centrale Rischi Avanzata analizzando affidamenti, segnalazioni errate, sconfinamenti e garanzie, fornendo un punteggio di rischio come previsto dalla normativa italiana in materia di Crisi & Insolvenza

Compila il form per ricevere maggiori info